Umbria: le sublimi colline

Posizionata nel cuore dell’ Italia tra la Toscana, il Lazio e le Marche ( e attraversata dal fiume Tevere per 210 km prima del suo ingresso a Roma), l’ Umbria è l’unica regione italiana che non si affaccia sul mare.

Il famoso poeta italiano Giosuè Carducci la chiamò la “verde Umbria” ed oggi è chiamata il cuore verde dell’ Italia. Infatti, l’ Umbria appare come uno di quei quadri nati dalle abili pennellate del Pinturicchio o del Perugino (entrambi nati a Perugia nel 1400): l’intera regione offre viste strepitose e paesaggi unici, come le Fonti di Clitunno, le cascate delle Marmore e il bellissimo Lago Trasimeno (il quarto più grande in Italia), che inspirò artisti come Goethe, Stendhal e Byron grazie alla sua bellezza naturale senza paragoni.

Le dolci e verdi colline sono costellate da città storiche dal fascino misterioso: è impossibile dire quale sia la più bella città dell’ Umbria, se Gubbio , Todi, Assisi ( un patrimonio dell’ UNESCO con San Francesco d’Assisi, la Basilica di San Francesco, altri siti e i capolavori di Giotto e Cimabue), Foligno o la città di Castello.

L’ Umbria tiene traccia della sua storia con devozione, risvegliando il suo passato e le sue tradizioni religiose con eventi annuali e feste folkloristiche. Per citarne alcune: Umbria Jazz Festival, organizzato a Perugia e accoppiato con il sui gemello invernale il Sintesi Jazz; il Festival del Tulipano, che si tiene ogni anno a Castiglione del Lago all’ inizio di Aprile con un trunk show, una processione storica e l’autentico Palio del Tulipano istituito nel 1956 da famiglie olandesi che piantarono tulipani intorno al lago e incoraggiarono i cittadini locali ad adornare le loro case e le finestre come loro; il Festival dei due Mondi, che richiama una larga audience dal 1958 nella sua piazza principale e offre una varietà di spettacoli dalla prosa alla lirica alla danza, arte e cinema.

Gli appassionati di cibo non possono invece mancare gli appuntamenti con Eurochocolate a Perugia e Altrociocciolato organizzato a Gubbio. E non è ancora tutto perché l’ Umbria festeggia anche il cinema: ecco il Batik Film Festival a Perugia e l’ Umbria Film Festival, simbolo del cinema d’autore; infine, c’ è il Festival delle Nazioni, tenuto all’interno delle mura antiche della Città di Castello con forte richiamo per gli amanti della musica e spettatori internazionali.

Il mercato immobiliare in Umbria molto dinamico a circa metà dei prezzi della Toscana: molti stranieri hanno comprato le loro case negli anni passati e lo stile delle loro proprietà varia da nord a sud, riflettendo una varietà di stili di vita e gusti (ville eleganti, casali, case moderne, castelli e torri medievali).

La pittoresca campagna offre privacy e tranquillità per persone che cercano relax e contatto con la Natura: attività possibili includono il trekking, l’arrampicata, il rafting e la raccolta dei tartufi ( con scuole che insegnano anche come trovarli con i cani).

Ulivi delle migliori qualità a Spello ed eccellenti vigneti a Sagrantino di Montefalco sono molti simili a quelli che si trovano in Toscana che sono sempre verdi, anche in estate.

L’Umbria è stata rinominata la prima regione italiana per il settore dell’ ospitalità, secondo il motore di ricerca Trivago: per coloro che cercano una seconda casa dove trascorrere le proprie vacanze in tranquillità all’insegna della natura e della storia, l’Umbria dovrebbe essere in cima alla lista dei desideri.


Visualizza proprietà in vendita in Umbria

­