Come acquistare un immobile in Italia

L'Italia è uno dei Paesi più belli al mondo e possiede un territorio molto vario: caratteristiche che si riflettono nel settore immobiliare. Sia che cerchiate un rifugio paradisiaco affacciato su uno degli incantevoli laghi del Nord Italia, sia che desideriate un attico nel cuore del quadrilatero della moda a Milano, una splendida casa di vacanza sulla costa o una villa signorile tra le colline toscane, l'esperienza di possedere un immobile in Italia sarà sicuramente tra le più intense e affascinanti. Inoltre, in Italia non esistono restrizioni per beni immobili di proprietà di soggetti stranieri. Milan Sotheby's International Realty può guidarvi durante tutto il processo necessario per l'acquisto di un immobile in Italia.

Per acquistare una proprietà immobiliare in Italia è necessario passare attraverso tre fasi:

  1. Proposta
    • Il potenziale acquirente comunica di aver preso visione della proprietà, di essere interessato all'acquisto e propone un'offerta in termini di:
      • - prezzo
      • - termini del pagamento
      • - durata dell'offerta
      • - possibili altre richieste
    • Il potenziale acquirente dà all'agente immobiliare un assegno a garanzia, per un valore dall'1% al 5% del prezzo offerto.
    • Se il venditore accetta l'offerta questa diviene vincolante a partire dal momento della notifica all'acquirente dell'accettazione da parte del venditore.
    • Per ragioni fiscali, normalmente la seconda fase inizia entro 20 giorni dalla notifica.
  2. Contratto Preliminare
    • Il contratto viene firmato dall'acquirente e dal venditore, vincolando entrambe le parti ad adempiere alla transazione.
    • Il contratto è generalmente firmato presso lo studio di un notaio, che fornisce determinate garanzie.
    • Il compratore versa al venditore dal 20% al 30% dell'intero valore della transazione.
    • La commissione di intermediazione è pagata all'agente. In Italia i mediatori immobiliari raccolgono commissioni da entrambe le parti, venditrice e compratrice, in quanto per legge equidistanti dalle parti.
  3. Rogito
    • Il contratto finale viene siglato presso un ufficio notarile, normalmente entro tre mesi dal contratto preliminare, periodo durante il quale il notaio effettua tutti gli accertamenti necessari.
    • Il saldo è pagato al venditore.

Le tasse sono applicate come segue. Per proprietà residenziali, il valore su cui applicare le tasse dipende: Può essere il valore della transazione (VT) o il valore catastale (VC). Il valore catastale è generalmente molto più basso del valore della transazione. Per proprietà ad uso commerciale e per i terreni, la tassazione viene sempre calcolata in base al valore della transazione.

Categoria

Venditore

Privato Costruttore, entro 4 anni dal completamento dei lavori Costruttore, oltre 4 anni dal completamento dei lavori Società, eccetto società di costruzioni
Prima Casa
  • 3% imposta di registro (VC)
  • 168€ imposta ipotecaria
  • 168€ imposta catastale
  • 4% IVA(VT)
  • 168€ imposta di registro
  • 168€ imposta ipotecaria
  • 168€ imposta catastale
  • 3% imposta di registro (VC)
  • 168€ imposta ipotecaria
  • 168€ imposta catastale
  • 3% imposta di registro (VC)
  • 168€ imposta ipotecaria
  • 168€ imposta catastale
Non Prima Casa
  • 7% imposta di registro (VC)
  • 2% imposta ipotecaria (VC)
  • 1% imposta catastale (VC)
  • 10% IVA, 20% sugli immobili di lusso (VT)
  • 168€ imposta di registro
  • 168€ imposta ipotecaria
  • 168€ imposta catastale
  • 7% imposta di registro (VC)
  • 2% imposta ipotecaria (VC)
  • 1% imposta catastale (VC)
  • 7% imposta di registro (VC)
  • 2% imposta ipotecaria (VC)
  • 1% imposta catastale (VC)

Le spese notarili dipendono da molti fattori, compreso il valore della transazione.

Infine, in Italia, se un privato acquista una proprietà immobiliare e la rivende dopo più di cinque anni la rivendita è totalmente esente da imposta sui redditi di capitale. 

­